In primo piano

staz

Disservizi e ritardi ferroviari: il sindaco Martini chiede soluzioni urgenti a Trenitalia

Il sindaco  Cesare Martini ha inviato una lettera di richiesta chiarimenti alla direzione regionale di Trenitalia, informando anche l’assessore regionale ai Trasporti, Luigi Viventi, in cui denuncia disagi e disservizi che quotidianamente i pendolari, in particolar modo gli studenti dell’Istituto tecnico industriale statale “Eustachio Divini”, devono subire lungo la linea Civitanova Marche – Albacina.

“Come più volte fatto presente – ha scritto il primo cittadino settempedano nella missiva – mi vedo costretto mio malgrado a sollecitare interventi per l’incresciosa situazione riferita ai gravi disservizi che con troppa frequenza si verificano sulla tratta di cui all’oggetto.         Ritengo che alle giustificazioni che sicuramente ci giungeranno nei prossimi giorni non si possa che rispondere, fin da ora, facendo appello a un diritto fondamentale per i cittadini utenti che è quello alla mobilità garantita. Non garantire questo diritto significa venire meno a un patto e causare danni enormi, anche da un punto di vista economico, a una città e alle sue istituzioni, istituti scolastici compresi. L’Itis “Divini” rappresenta un’eccellenza per l’offerta formativa che esso rivolge a tantissimi giovani che migrano verso questa sede anche da fuori provincia. I disservizi che si registrano, a causa di ritardi, soppressioni, modifiche degli orari, impediscono il normale funzionamento di questa e di altre istituzioni. Si tratta di situazioni tutte documentate e documentabili di cui dirigenza dell’Istituto, Comune e Provincia hanno più e più volte informato la società di trasporti Trenitalia. Ritenendo che in talune situazioni – conclude il sindaco Martini -possano ravvisarsi addirittura gli estremi del reato di interruzione di un pubblico servizio  si richiedono provvedimenti seri e si ricordano gli impegni presi, ormai da tempo, per il rinnovo della tratta in questione con interventi di manutenzioni, ordinaria e straordinaria, che non possono essere più rimandati, compreso il rinnovo del materiale rotabile”.

aratro

Imu terreni agricoli, nuovo decreto del Governo cancella definitivamente l’obbligo di pagamento

Il Comune di San Severino Marche rientra fra i 3.500 Comuni d’Italia considerati dall’Istat “totalmente montani” in cui non sarà dovuta l’Imu in base al Decreto legge n.4 del 24 gennaio 2015. A renderlo noto l’Ufficio Tributi cui molti cittadini, in questi giorni, si sono rivolti per chiedere informazioni dopo la serie di proroghe decise dal Governo. “Grazie a una serie di interventi da parte delle Amministrazioni locali, dell’Anci nazionale e regionale, delle associazioni di categoria – sottolinea il sindaco, Cesare Martini – alla fine siamo riusciti a spuntarla. Il Consiglio dei Ministri finalmente ha adottato i nuovi attesi criteri prevedendo esenzioni che non penalizzano più i terreni montani e le aree interne dove è veramente difficile tirare avanti certe attività che, invece, sono veramente importanti e presidio unico e insostituibile del territorio. In base a un confusionario decreto del novembre dello scorso anno quello di San Severino Marche rientrava nell’elenco dei Comuni italiani, elenco pubblicato dall’Istat, dove l’Imu era dovuta essendo la casa comunale collocata a un’altitudine di 235 metri. Grazie al nuovo decreto del 24 gennaio 2015 avente ad oggetto “Misure urgenti in materia di esenzione Imu”, decreto entrato in vigore il medesimo giorno, è stato però cancellato l’obbligo di pagamento”.

IsolaEco

Isola ecologica di Taccoli e distribuzione sacchetti: cambiano i giorni e gli orari di apertura

Modificati, in via sperimentale, gli orari di apertura dell’isola ecologica sita in località Taccoli. Si potranno conferire rifiuti il lunedì dalle 16 alle 19, il giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 12. Resta invece invariato il servizio, a pagamento (15 euro) e su appuntamento, per il ritiro del verde e degli ingombranti  nelle mattine di lunedì e venerdì. Invariato anche il ritiro del verde privato con scarrabile, in questo caso previa richiesta al Cosmari da parte del Comune, al costo di 50 euro. Nuovo anche l’orario settimanale per la distribuzione dei sacchetti con microchip in via Gorgonero che sarà aperto tutti i giorni dalle 9,30 alle 12,30, esclusi il mercoledì e la domenica che sono i giorni di chiusura. Per ogni ulteriore informazione o richiesta d’intervento ci si può rivolgere al numero di telefono 3388642756.

Eventi

domenica
01
febbraio
Questa è la vita

Questa è la vita

evento teatrale
venerdì
27
febbraio
immaginettarit

Sarto per signora

evento teatrale
domenica
01
marzo
immaginettarit

Il grande viaggio

evento teatrale

Vi segnaliamo inoltre

Esito

Avviso di appalto aggiudicato procedura aperta per l’appalto del servizio di gestione, stampa e notificazione dei provvedimenti sanzionatori amministrativi conseguenti ad attività della polizia locale – C.I.G. 5819222DE5

Comunicato Stampa

Tutto esaurito per il ritorno della prosa al Feronia con De Filippo

Bando di benefici e provvidenze

Avviso pubblico Legge Regionale n. 18/1996 – Richiesta contributi anno 2014

Comunicato Stampa

San Severino città della fraternità riceve un premio in Campidoglio

Comunicato Stampa

Martini replica a Chiodi su Prg e nuove assunzioni all’Assem Spa

Comunicato Stampa

Sindaco Martini chiede riapertura cantiere Variante del Glorioso: “Sopralluogo dei carabinieri”

Comunicato Stampa

Il vescovo Menichelli nominato cardinale. Martini: “Un giorno di gran festa per la nostra città”

Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password