In primo piano

Abbamagal

La vera storia di Carlo Abbamagal, partigiano etiope dall’Africa a San Severino per liberare l’Italia

La storia di Carlo Abbamagal, partigiano etiope che si unì al Battaglione Mario e che trovò la morte ai piedi del monte San Vicino in uno scontro con i nazifascisti, è ora raccontata in un video (disponibile all’indirizzo http://youmedia.fanpage.it/video/aa/VTi7u-Sw0vmSdIa8) che in pochi giorni ha raccolto oltre 91mila visite. “Fanpage”, testata giornalistica online, l’ha voluta ricostruire ripercorrendo il viaggio di questo giovane africano fatto venire nel nostro Paese per celebrare l’imperialismo fascista durante la Mostra Triennale delle Terre d’Oltremare, e poi, nella primavera del ’43, finito a Villa Spada di Treia in quello che fu un ex campo d’internamento. Da qui Abbamagal un giorno fuggì per unirsi alla Resistenza settempedana.

Fiume_Potenza_San_Severino_Marche30

Ponte sul fiume Potenza: poggiata la struttura metallica. Imprese settempedane al lavoro

Il ponte carrabile sul fiume Potenza, posto tra via Gorgonero e il rione di Contro, adesso ha un’anima. Una pesante struttura metallica in acciaio corten, realizzata dall’impresa settempedana Piancatelli & C. srl, è stata poggiata sui basamenti in cemento che dividono le due sponde. “Un’opera importante per la città e per la viabilità urbana – sottolineano, soddisfatti, il sindaco, Cesare Martini, e l’assessore comunale alle Opere Pubbliche, Giampaolo Muzio – Abbiamo mantenuto fede alla promessa di vedere montata la struttura con la bella stagione. Adesso i lavori proseguono per completare il montaggio, poi sarà la volta dei collaudi e dell’apertura al transito delle auto. Il ponte decongestionerà la viabilità in un’ampia area del centro storico dove insistono gli edifici scolastici”. Alle opere, insieme alla ditta Piancatelli, sta da tempo lavorando un’altra impresa settempedana, la Edilbiangi srl. Le due società hanno costituito un’associazione temporanea per realizzare il manufatto per il quale sono stati stanziati 460mila euro. L’intervento rientra nell’ambito del programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile sostenuto dalla Regione e dal Comune che ha affidato il procedimento al responsabile dell’area tecnica, arch. Andrea Pancalletti. Allo stesso hanno lavorato anche l’ing. Giovanni Cipolletta, per la progettazione strutturale della passerella ciclo pedonale, l’ing. Daniele Fiorini, per la redazione del progetto esecutivo, l’arch. Andrea Stortini che ha seguito tutti gli aspetti della sicurezza.

SSC_1128

Unicam e Comune “incoronano” il coach di Lube Volley, Alberto Giuliani, e le sue straordinarie vittorie

Da ragazzo era un tipetto ma la sua esuberanza, che è poi quella di tanti giovani, l’ha saputa trasformare in positività e ha saputo così trasmettere a tantissimi altri i valori veri dello sport”. Così, quasi commosso e prima di lasciarsi andare a uno scambio di abbracci affettuosi, il sindaco, Cesare Martini, ha salutato la partecipatissima iniziativa con la quale Unicam e Comune hanno consegnato al coach Alberto Giuliani, settempedano allenatore della Lube Volley, un attestato di benemerenza per essersi distinto e aver raggiunto importantissimi traguardi sportivi.

Eventi

venerdì
08
maggio
immaginetta

Weekend con i Fossili

arte e mostre
mercoledì
13
maggio
ImmagApertiPerFerie

Le avventure di pulcino

evento teatrale
venerdì
15
maggio
ImmagApertiPerFerie

Eroine. Donne vere, leggendarie, mitologiche

evento teatrale

Vi segnaliamo inoltre

Avviso e segnalazione

GUIDA ESPLICATIVA PER L’ORGANIZZAZIONE DI PUBBLICI SPETTACOLI E TRATTENIMENTI TEMPORANEI

Avviso e segnalazione

AVVISO DI INDIVIDUAZIONE E CENSIMENTO DEI LOCALI STORICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI SAN SEVERINO MARCHE

Comunicato Stampa

70° Liberazione: libro di Raoul e Lorenzo Paciaroni sulle coniazioni medaglistiche

Comunicato Stampa

Agli “eroi” della Grande Guerra la consegna di attestati e medaglie di merito

Avviso e segnalazione

Eventi alluvionali marzo 2011

Comunicato Stampa

Rifiuti: arrivano i contenitori stradali di prossimità nelle frazioni

Comunicato Stampa

Onorificenze della Grande Guerra: si cercano i destinatari

Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password