gli avvisi del Sindaco sul tuo telefono

Attraverso il sistema “Alert System” il Comune ti avvisa telefonicamente con messaggi vocali in caso di allerta e notizie importanti.

Le allerte del Comune vengono inviate ai residenti sul telefono fisso.
Se vuoi riceverle anche sul cellulare REGISTRATI AL SERVIZIO.
(collegamento al sito http://registrazione.alertsystem.it/sanseverinomarche)

Puoi anche registrarti su “Alert System” di altri Comuni: vedi quelli che lo hanno attivato nel Portale Provinciale. Lì troverai anche maggiori informazioni sul servizio.

In primo piano

Terremoto, al via anche secondo cantiere per le soluzioni abitative in emergenza nell’area di San Michele

Prenderanno il via in queste ore anche i lavori per l’allestimento di un secondo cantiere nell’area Sae del rione di San Michele, alla prima periferia della città di San Severino Marche, lungo la strada provinciale 127. Il cantiere, prossimo a quello inaugurato ad inizio settimana, fa parte di un medesimo insediamento che complessivamente ospiterà 103 soluzioni abitative in emergenza così come previsto dal Dipartimento della Protezione Civile. Nell’area di San  Michele troveranno dunque posto 58 “casette in legno” da 40 metri quadrati, 43 strutture da 60 metri quadrati e 2 da 80 metri quadrati che ospiteranno anche alcuni disabili. L’area si trova nei pressi del cimitero urbano, ma comunque a una distanza superiore a 100 metri, e a ridosso dalla strada di collegamento per Tolentino. In queste settimane tecnici e operai dell’azienda municipalizzata settempedana Assem Spa, insieme a quelli delle imprese Ciabocco di San Ginesio ed Edil Biangi di San Severino Marche che hanno vinto l’appalto per le opere di sbancamento e di urbanizzazione, procederanno anche all’interramento di alcune linee elettriche di bassa e media tensione e a realizzare piccole opere di contenimento seppure il terreno presenti  un andamento altimetrico pressoché pianeggiante per gran parte della sua estensione che misura, complessivamente, poco più di 2,5 ettari. L’area San Michele è divisa in due parti non comunicanti tra loro, separate da un piccolo fossetto.

Continua a leggere

Terremoto, iniziati i lavori di urbanizzazione dell’area di San Michele che ospiterà le “casette”

Sono ufficialmente iniziati i lavori di urbanizzazione dell’area di San Michele destinata ad accogliere le Sae, le Soluzioni abitative in emergenza, che ospiteranno le famiglie terremotate settempedane. Il sindaco, Rosa Piermattei, ha voluto personalmente assistere alle prime operazioni che stanno interessando due appezzamenti di terreno attigui per una superficie totale di 2 ettari e mezzo. I lavori, per un importo complessivo di oltre 3 milioni di euro, sono stati affidati all’impresa Ciabocco di San Ginesio in associazione con la Edil Biangi di San Severino Marche. Dopo gli sbancamenti verranno effettuate le opere di impiantistica e le necessarie infrastrutture (strade, marciapiedi e fogne) di tutta l’area dove verranno installate 103 casette in legno di diverse metrature già commissionate al consorzio Arcale di Firenze tramite il gruppo Hyper.

Terremoto, grazie agli aiuti degli ex allievi di Don Gnocchi una nuova sede per gli ospiti del Girasole

Gli ospiti del Centro diurno “Il Girasole”, che offre accoglienza a disabili in età post scolare, presto avranno un nuovo tetto sotto il quale saranno accolti dopo essere stati costretti a lasciare la sede storica di via Salimbeni a seguito delle scosse di terremoto. L’impegno dell’Amministrazione comunale di San Severino Marche, guidata dal sindaco Rosa Piermattei, ha trovato un aiuto concreto nell’Associazione che riunisce gli ex allievi della Fondazione Don Carlo Gnocchi di Milano. La presidente, Luisa Arnaboldi, accompagnata da alcuni delegati è arrivata in città per essere ricevuta dall’assessore comunale ai Servizi Sociali, Vanna Bianconi, dal presidente dell’Unione Montana delle Alte Valli del Potenza e dell’Esino di San Severino Marche, Matteo Cicconi, dal responsabile dell’Ambito Territoriale Sociale, Valerio Valeriani. La visita ha permesso di ufficializzare la decisione di consegnare 60mila euro di aiuti per l’adeguamento della sede che è stata scelta e messa a disposizione dal Comune quale ente proprietario. Alla somma raccolta si aggiungeranno poi altri contributi delle associazioni di volontariato di Ravenna e provincia e della Coss Marche. La nuova sede del Centro sarà ospitata in alcuni locali che si trovano nei pressi del chiostro del santuario del Glorioso costruito all’inizio del ‘500 su progetto dell’architetto Rocco da Vicenza quando scoppiò la religiosità popolare verso una statua della Madonna della Pietà da molti vista lacrimare.

Continua a leggere

Eventi

martedì
25
luglio

Festival RisorgiMarche – Samuele Bersani

evento musicale

Vi segnaliamo inoltre

Comunicato Stampa

Terremoto: San Bonifacio organizza lotteria benefica. Primo premio un soggiorno a San Severino Marche

Avviso e segnalazione

IMU E TASI 2017

Comunicato Stampa

Inaugurata la nuova sede della Confartigianato settempedana

Comunicato Stampa

Clima ed energia, il Comune al local energy board dopo Atene

Comunicato Stampa

Terremoto: prof Borri spiega come sopportare la fragilità post sisma

Bando di concorso

GRADUATORIA SELEZIONE PUBBLICA PER PER TITOLI E COLLOQUIO PER L’ASSUNZIONE DI N. 2 ISTRUTTORI DI VIGILANZA A TEMPO DETERMINATO

Comunicato Stampa

Terremoto, gara di solidarietà per dare una copertura al campo da basket dell’Istituto Comprensivo

Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password