Al raduno di moto d’epoca Legends Day premiati Pasquarella, Rita e Piunti

Cinquanta piloti al via in sella alle due ruote che hanno fatto la storia del motociclismo off road di tutti i tempi: Ktm, Maico, Motomorini, Laverda, Puch, Beta e altre. Tra tutti i partecipanti tre sono stati premiati come “leggende”. Un premio speciale è poi andato anche a un team arrivato addirittura dall’Ungheria. E’ stata archiviata tra gli applausi l’ultima edizione del raduno per moto d’epoca “Legends Day”, memorial Andrea Muscolini, organizzato da Ino Ulissi insieme al Team Planet Racing e con la collaborazione del Comune di San Severino Marche, della Pro Loco e della Uisp, l’Unione Italiana Sport per Tutti. L’evento ospitato alla Locanda Salimbeni ha regalato, oltre a una straordinaria occasione per stare insieme e rivedersi, anche un giro turistico a tutti gli iscritti su tracciati ormai abbandonati che ha interessato gli sterrati della Madonna delle Macchie, Uggiano, la strada per Serripola, Stigliano, Martinelli, Brondoleto, Roffiano e poi la zona di Ugliano, Valdiola, Vallebiondo fino alle sorgenti del Musone e ritorno.

Diploma d’onore della “Off Road University”, uno speciale “ateneo della vita” frequentato da chi a San Severino Marche ha macinato chilometri e chilometri su sterrati e piste da cross, a tre vere “leggende” delle due ruote: Pietro Pasquarella, Massimo Rita e Adriano Piunti. A consegnare il riconoscimento sono stati l’assessore comunale allo Sport, Paolo Paoloni, e l’organizzatore del raduno, Ino Ulissi.

Contenuto inserito il 06/06/2019

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità