Comunicati Stampa

Premier Conte inaugura nuova scuola provvisoria via D’alessandro e si complimenta: “San Severino Marche esempio virtuoso”

“La Città di San Severino Marche è un esempio virtuoso nel dopo terremoto”. Queste le parole del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, presente alla cerimonia di inaugurazione della nuova scuola provvisoria in via Lorenzo D’Alessandro, la prima ricostruita dallo Stato grazie a un cofinanziamento del Miur e del Comune con l’apporto di donazioni giunte da privati ma anche da molte associazioni. Presenti all’evento anche il sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Salvatore Giuliano, il Commissario straordinario del Governo per la Ricostruzione Sisma 2016, Paola De Micheli, il capo della Protezione Civile nazionale, Angelo Borrelli, il Governatore delle Marche, Luca Ceriscioli, l’assessore regionale alla Protezione Civile, Angelo Sciapichetti, il presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari. A portare il saluto della Città è stato il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei.

“Sarebbe stato bello stare un po’ insieme a voi – ha detto, rivolto ai settempedani e ai tanti alunni tornati anticipatamente a scuola per la speciale occasione, anche se le lezioni riprenderanno ufficialmente lunedì 17 settembre, il premier Conte – Quello di oggi è un evento bellissimo perchè la scuola è il centro pulsante di una comunità. Questo nuovo edificio è realmente bellissimo”

“San Severino ha lavorato molto bene in questi mesi – è stato invece l’intervento del Governatore Ceriscioli, che ha sottolineato – E’ stata ad esempio la prima a portare via le macerie. Qui sono tanti i progetti portati avanti, anche a livello di ricostruzione privata. Già circa ottanta esempi di ricostruzione sono partiti. E’ un lavoro enorme quello che stiamo portando avanti, come abbiamo sempre detto, e questo si vedrà man mano nella moltiplicazione delle realizzazioni. Ricordiamo che le Marche sono state colpite per un terzo del loro territorio, sono 87 i Comuni nel cratere ed è fondamentale mantenere la collaborazione istituzionale a tutti i livelli. Ieri per esempio eravamo a fare il punto con Arquata, un punto che facciamo mensilmente: c’è veramente un grande impegno e un grande lavoro e questi sono i momenti in cui il lavoro viene ripagato”.

“Abbiamo vissuto, a San Severino, un periodo molto difficile dopo il terremoto che ci ha gravemente colpito. In questi mesi abbiamo gestito l’emergenza e i numerosi disagi  con coraggio e convinzione di rinascita – ha invece spiegato il sindaco, Rosa Piermattei –. Non abbiamo mai smesso di guardare al futuro con ottimismo, procediamo con perseveranza e fiducia in questa opera di ricostruzione del territorio, anche grazie ai tanti generosi donatori. La vicinanza di tante realtà presenti sul nostro territorio ci sprona ancora di più ad andare avanti senza cedimenti per la nostra strada con la consapevolezza di non essere soli e con la certezza che – ha poi concluso il primo cittadino settempedano – la nostra Città tornerà a vivere splendida come prima, e più sicura per tutti i nostri ragazzi”.

La nuova scuola provvisoria di via D’Alessandro è stata costruita in adempimento alle direttive della Protezione civile nazionale. Il nuovo edificio ha una struttura antisismica in acciaio e fondazioni in calcestruzzo armato, l’involucro esterno (pareti e solaio di copertura) è stato realizzato con materiale a secco formato da pannelli sandwich, isolante termico e lastre di cartongesso. Dal punto di vista energetico si tratta di una struttura di classe “A”.

La superficie totale coperta è di 1547 mq dove insistono 14 classi capaci di ospitare circa 300 alunni della primaria Luzio, un’aula multimediale, il refettorio e locali per segreteria e per i tecnici e i docenti. L’opera è costata a 1.242.549,08 euro più Iva, per un totale di 1.366.803,99 euro di cui €1.167.973.10+Iva sono stati interamente coperti dal Miur. La sistemazione dell’area esterna per giardino e impianto di irrigazione è costata invece 40.800 euro.

 

Informazioni

Data di pubblicazione13/09/2018
AutoreDaniele Pallotta - Ufficio Stampa
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di San Severino Marche
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata