Terremoto, presentati in Consiglio comunale i numeri sulla ricostruzione post-sisma in città

Il primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei, è tornata a fare il punto sulla ricostruzione post terremoto in occasione dell’ultimo Consiglio comunale. Complessivamente, a San Severino Marche, sono state presentate 283 pratiche, di cui 228 relative alla ricostruzione leggera e 55 relative alla ricostruzione pesante. Sono state finanziate 138 pratiche, di cui 130 relative alla ricostruzione leggera e 8 a quella pesante. In totale sono state chiuse 55 pratiche mentre per altre 28 il sindaco ha firmato la revoca dell’Ordinanza di inagibilità, ma in questo caso i proprietari degli immobili non hanno fatto ricorso al contributo del Sisma Bonus, uscendo quindi dalla procedura ordinaria.

Il Comune nelle scorse settimane ha provveduto al pagamento del C.A.S., il contributo per l’autonoma sistemazione, relativo al mese di febbraio 2019. Complessivamente sono 822 i nuclei familiari che ne beneficiano, per un importo totale di 628.934 euro.  Sono 30, invece, i nuclei familiari (77 persone) sistemati ancora negli alberghi di cui 27 famiglie (71 persone) a San Severino Marche e le restanti 3 famiglie (6 persone) fuori città.

Sul fronte dei cantieri pubblici il 22 marzo scorso il Rup, Responsabile unico del procedimento, ha provveduto alla consegna dell’area cantiere del nuovo I.T.T.S. Istituto tecnico tecnologico “Eustachio Divini” e l’impresa Frimat e l’impresa Marinelli di Rieti hanno provveduto ad installare il campo base nei pressi del Palazzetto dello sport “Albino Ciarapica”.

Sia per il palazzo del Municipio che per palazzo dei Governatori, oltre che per l’Istituto Professionale “Ercole Rosa”, sono state eseguite le indagini sui materiali e i sondaggi geologici necessari per la presentazione dei progetti che sono a buon punto. Questi lavori rientrano tutti nell’Ordinanza 56/2017 e sono stati tutti finanziati.

Nell’ex scuola di Stigliano è iniziata, invece, la ristrutturazione di due alloggi, danneggiati dal sisma, che saranno destinati ad ospitare altrettante famiglie terremotate. Le opere, per un importo complessivo di 280mila euro, rientrano tra gli interventi di riparazione del patrimonio edilizio pubblico suscettibile di destinazione abitativa. Vanno avanti, invece, i lavori per la realizzazione di una struttura temporanea che sarà destinata ad ospitare uffici e servizi della Protezione Civile comunale nell’area dei magazzini delle Manutenzioni. Sono terminate le opere di fondazione ed entro aprile verranno installati i moduli già acquistati.

Contenuto inserito il 05/04/2019

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità