Comunicati Stampa

Terremoto, sindaco Piermattei ringrazia volontari Ordine di Malta

Ha scelto la nostra regione, una terra ancora ferita a causa delle scosse di terremoto, il sovrano Ordine di Malta, una delle istituzioni più antiche della civiltà occidentale e cristiana che oggi opera in 120 Paesi dove fornisce assistenza alle persone bisognose attraverso le sue attività mediche, sociali e umanitarie, per ospitare il campo estivo “Prendi il largo” al quale prendono parte, provenienti da tutta Italia, ben quarantacinque ospiti assistiti e una novantina di volontari assistenti. Alla cerimonia di apertura del campo, che si tiene a Porto Sant’Elpidio presso villa Baruchello, i referenti nazionali e regionali dell’Ordine di Malta hanno voluto anche la presenza del sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, accanto a quella del primo cittadino della realtà rivierasca, Nazareno Franchellucci.

“I primi giorni dopo le devastanti scosse di terremoto – ha ricordato, portando il proprio saluto alla cerimonia, il sindaco Piermattei – sono stati veramente duri poi è arrivato l’Ordine di Malta che ha cercato di dare una direzione a tutti i vari gruppi di volontari impegnati a portare soprattutto assistenza e aiuto alla popolazione. Tante le figure dell’Ordine che sono state al nostro fianco fino alla fine dell’emergenza. Si è stretto un legame fortissimo con queste persone e da questo legame è nata anche una grande, grandissima, amicizia. La terra continuava a tremare ma voi ci siete rimasti accanto – ha proseguito la Piermattei ringraziando a nome della comunità locale, per poi concludere rivolta a chi indossava la polo rossa dell’Ordine di Malta – Senza di voi non saremo riusciti ad andare avanti in questa emergenza così grande”.

Fin dai giorni seguiti alle prime scosse decine di volontari del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, il Cisom, tra cui soccorritori, psicologi e sanitari, sono stati dispiegati nelle aree del centro Italia colpite dallo sciame sismico. A San Severino Marche, grazie al nutrito gruppo giunto per portare aiuto, è stata subito allestita una cucina mobile che ogni giorno ha garantito centinaia di pasti a chi era senza una casa ma anche a chi, per paura, non se la sentiva di rientrare nella propria abitazione. Importante anche l’attività svolta dal Corpo Militare dell’Associazione Italiana dell’Ordine di Malta con attività di sostegno alla popolazione colpita dal terremoto, comprese le scolaresche settempedane.

Informazioni

Data di pubblicazione02/08/2017
AutoreDaniele Pallotta - Ufficio Stampa
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di San Severino Marche
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata