Campagna di fundraising per riportare a casa l’opera di Pomarancio

“Aiutaci a far tornare a casa il Pomarancio!”. Questo l’appello lanciato sui social, all’indirizzo https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10221651904579921&id=1023384112&sfnsn=scwspmo, dal Comune di San Severino Marche che ha anche avviato una campagna di fundraising tra enti, associazioni e privati per riportare a casa l’opera “La Beata Vergine Maria col Bambino e i Santi Rocco e Severino” attribuita a Cristoforo Roncalli, detto il Pomarancio. La preziosa tela è assente da San Severino Marche, e precisamente dalla chiesa di San Rocco, dal 1811, anno in cui fu requisita dal governo napoleonico. Oramai è certo che il dipinto tornerà nella sua sede originaria visto che nel frattempo da dove era finita, la chiesa di Santo Stefano di Osnago, la preziosa opera è partita alla volta di un laboratorio specializzato con sede a Milano a seguito di un’autorizzazione ministeriale al restauro funzionale al ritorno della stessa a San Severino Marche.

“In un momento non facile per San Severino, stretto fra il sisma e l’emergenza della pandemia, l’arte e la cultura hanno bisogno di tutta la collaborazione possibile per aiutarci a ripartire. Ogni piccolo aiuto è importante – si legge nel testo dell’appello lanciato via social – L’obiettivo è arrivare a raccogliere la cifra di 4mila euro, per completare il restauro della tela e per le spese di trasporto”.

Per chi lo desiderasse sarà possibile effettuare una donazione, tramite bonifico bancario con causale: Erogazione liberale a favore del progetto di rientro dipinto Pomarancio, al Comune di San Severino Marche – Servizio tesoreria – piazza del Popolo, 45 – 62027 San Severino Marche. L’istituto di credito di riferimento è UBI Banca Spa, filiale di San Severino Marche Iban IT 28 C 03111 69150 000000007432

Tutte le donazioni effettuate, in quanto erogazioni liberali, saranno detraibili fiscalmente dalla dichiarazione dei redditi.

Una volta effettuato il bonifico si potrà attestare il versamento compilando uno dei seguenti specifici moduli:

Poi si potrà inviare via mail a info@comune.sanseverinomarche.mc.it insieme alla ricevuta del bonifico. Per ulteriori informazioni si può anche contattare l’ufficio Cultura del Comune al numero di telefono +39 0733 641 309.

Comune, Pinacoteca di Brera e Arcidiocesi di Camerino – San Severino hanno da tempo stipulato una convenzione destinata a regolare le condizioni per il trasferimento, il deposito, la custodia e la valorizzazione del prezioso gioiello d’arte.

Fin dal 2001 l’Arcidiocesi di Camerino – San Severino Marche, chiedendo la collaborazione del Comune, ha avviato un dialogo con la Pinacoteca di Brera e le Sovrintendenze, al fine di trasferire in custodia, proprio presso la chiesa di San Rocco, il dipinto di Roncalli la cui proprietà risulta essere della Pinacoteca di Brera.

Contenuto inserito il 09/04/2021

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità