Emergenza Coronavirus, riaprono il Circolo tennis e il crossodromo

Prove di ritorno alla normalità anche per gli sportivi settempedani appassionati di racchetta: il Tennis Club San Severino Marche è, infatti, ripartito ufficialmente dopo il blocco causato dalle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria da Covid-19. Il Circolo ha riaperto le prenotazioni per poter giocare sui nuovi campi all’aperto.

“Abbiamo sanificato i locali, appeso la cartellonistica con le regole da seguire e ci siamo organizzati sotto ogni aspetto così da garantire la ripresa dell’attività nella massima sicurezza – fa sapere la presidente, Loretta Maglie, che aggiunge -. Vorrei ringraziare la ditta Gierre Servizi che ha provveduto gratuitamente alla sanificazione dei locali”.

Diverse le regole da seguire, come detto, che sono comunque tutte ben specificate ai vari ingressi della struttura: tra tutte il mantenimento delle distanze minime di sicurezza. Il Circolo tennis a settembre dello scorso anno aveva inaugurato la nuova pavimentazione dei due terreni di gioco all’aperto nell’impianto di via Campo Fiera, ai quali si aggiungono altri due campi indoor in sintetico. Grazie al nuovo fondo l’utilizzo dei campi esterni all’impianto è garantito praticamente dodici mesi l’anno. Anche in caso di pioggia, nel giro di un’ora dal termine delle precipitazioni, il terreno di gioco è utilizzabile appieno. I lavori, costati circa 80 mila euro e realizzati dalla Tennis Service Srl di Giulianova, avevano permesso la realizzazione di un sottofondo in cemento e la successiva posa in opera di un tappetino in gomma di 4mm sul quale è stata poi poggiata una resina acrilica Mapei Tns Comfort insieme a una finitura Itf3, il top di gamma per questo genere di impianti.

E si torna in pista, dopo il blocco causato dalle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria da Covid-19, anche al crossodromo San Pacifico. A darne notizia l’assessore comunale allo Sport, Paolo Paoloni, che ha ricevuto dai vertici del Moto Club Settempedano notizia della ripresa delle attività di allenamento individuali così come previsto dal Decreto n. 147 della Regione Marche. La decisione è stata assunta sentito anche il parere della delegazione Marche della Fmi, la Federazione motociclistica italiana. Gli allenamenti, esclusivamente di tipo individuale, saranno consentiti solo a piloti marchigiani in possesso di tessere sport o licenze agonistiche Fmi.

Contenuto inserito il 12/05/2020

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità