Emergenza Coronavirus, salgono a 3 i positivi. Chiuse le piste ciclabili

“La situazione è di grande allerta, il livello di attenzione deve necessariamente salire altrimenti ci dovremo aspettare ulteriori provvedimenti restrittivi”. Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, torna a fare il punto della situazione relativa all’emergenza Covid-19 dopo aver ricevuto dalla Prefettura un nuovo aggiornamento sul numero dei contagi.

“I casi – spiega il primo cittadino settempedano – purtroppo sono diventati 3. Di questi solo uno si trova ricoverato in una struttura ospedaliera, gli altri stanno seguendo le cure a casa. Sono 13, invece, le persone che stanno osservando, sempre nella propria abitazione, l’assistenza sanitaria domiciliare. Si tratta di persone, molte delle quali legate da vincoli familiari con i malati, non sottoposte a tampone ma che per precauzione dovranno rimanere chiuse in quarantena.

L’Asur ha dato il via a un servizio automatico di sorveglianza per la verifica quotidiana delle loro condizioni di salute. I pazienti vengono contattati al telefono e, in base a una valutazione, si decide poi se allertare, in caso di bisogno, o il medico curante o il Dipartimento di Prevenzione”.

Sul fronte delle restrizioni si fanno più serie le misure adottate dall’autorità. Su indicazione del sindaco di San Severino Marche il responsabile dell’Area Vigilanza del Comune ha firmato un’Ordinanza con la quale viene istituito, dal 21 marzo al 30 aprile, il divieto di transito a tutti i veicoli e i pedoni sull’intero percorso naturalistico ciclopedonale sulla strada demaniale a uso pubblico “Ponte Sant’Antonio – Valle dei Grilli”, ad accezione dei veicoli autorizzati ai fini lavorativi e di pubblico interesse, ma anche sull’intero percorso della pista ciclabile di San Michele.

Si ricorda, inoltre, che con l’Ordinanza n. 10 del Presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli, è stata decisa la chiusura di parchi, parchi gioco e giardini pubblici. Questa misura era già stata assunta in Città.

La nuova Ordinanza della Regione Marche, però, limita l’uso della bicicletta e limita questo utilizzo, insieme alle passeggiate a piedi, solo per motivi di lavoro, ragioni di salute o altre necessità, come gli acquisti di generi alimentari.

“Il comportamento del singolo in questa situazione può salvare la vita di tutti – aggiunge il sindaco Piermattei – Chiedo ai cittadini di non uscire di casa e torno a ricordare che il Comune di San Severino Marche ha dedicato all’assistenza alla popolazione ben due numeri di telefono che sono attivi tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20. Per generi di prima necessità, ricariche telefoniche e per fare la spesa ci si può rivolgere ai volontari del gruppo Comune di Protezione Civile tel. 3336116712. Per avere assistenza, risposte ai propri quesiti, informazioni su come comportarsi invece è a disposizione il numero di tel. 3336116675”.

Contenuto inserito il 20/03/2020

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità