Il teatro Feronia diventa “eco”, stessa luce ma lampade a led

Nuova eco luce per il prestigioso teatro comunale Feronia di San Severino Marche. In occasione della “prima” della nuova stagione di prosa il luogo simbolo della cultura settempedana brillerà ancora di più rispetto al suo già magico splendore, mantenendo comunque la caratteristica illuminazione calda, grazie a nuove lampade a led che andranno a sostituire completamente i vecchi corpi ad incandescenza garantendo così un grande risparmio energetico insieme a una importante diminuzione dell’impatto ambientale nell’ottica di una serie di interventi avviati dall’Amministrazione comunale a seguito della sottoscrizione del Patto dei Sindaci per l’energia sostenibile e il clima avvenuta nel 2017 da parte del primo cittadino Rosa Piermattei. Le nuove lampade a led saranno montate sui braccetti già esistenti.

Già teatro condominiale, su progetto affidato nel gennaio 1823 al giovane architetto settempedano Ireneo Aleandri, il nuovo teatro, intitolato alla dea Feronia che in epoca romana aveva un tempio nella città di Septempeda, fu inaugurato il 31 maggio 1828. La sala, affrescata su bozzetti di Filippo Bigioli, non ha subito modifiche fino a oggi e conserva ancora il bellissimo sipario storico. Divenuto pericolante, il Feronia venne chiuso nel 1960 e transennato per il pericolo di cedimenti strutturali tanto che nel 1965 crollò il soffitto dell’attuale sala Aleandri. Dopo la dichiarazione di “bene monumentale di interesse nazionale” da parte del Ministero della Pubblica Istruzione, il teatro venne ceduto dai condomini nel 1969 al Comune di San Severino che ha provveduto al restauro nel decennio successivo. E’ così che ha visto la luce il teatro comunale Feronia di oggi, riaperto ufficialmente il 29 marzo 1985.

Contenuto inserito il 05/09/2019

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità