Nasce “Cuore di Marche”, una nuova web app turistica per il territorio

Rendere visibile l’invisibile attraverso itinerari, escursioni e tour tra arte e cultura, cibo e vino, natura, sport, benessere ma anche spiritualità, lab creativi e shopping. Da queste premesse l’Unione Montana Potenza Esino Musone è partita per lanciare la nuova web app turistica “Cuore di Marche”. Presenti alla cerimonia di presentazione, tra gli altri, il presidente dell’ente comunitario, Matteo Cicconi, i membri della giunta, il primo cittadino di Matelica, Massimo Baldini, il consigliere regionale Renzo Marinelli, il consigliere provinciale Debora Brugnoli, l’arcivescovo di Camerino – San Severino Marche, Francesco Massara, il pro rettore di Unicam, Andrea Spaterna, la dirigente dell’ufficio Turismo della Regione Marche, Paola Marchegiani, il presidente della commissione Cultura e Turismo dell’Anci Marche e sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, i sindaci di Esanatoglia, Gagliole, Sefro, Poggio San Vicino, il commissario del Comune di Castelraimondo, il presidente dell’Unione Montana di Camerino, Alessandro Gentilucci, il presidente del Gal Colli Esini, Riccardo Maderloni, la vice presidente dell’Unionturismo, Barbara Cacciolari.

“Cuore di Marche perché siamo il centro delle Marche – ha spiegato Giacomo Andreani a capo della società Expirit che da sempre elabora e realizza progetti complessi di sviluppo turistico per i territori e i viaggiatori di oggi e di domani, aggiungendo subito dopo – Qui l’ospitalità della gente ti fa sentire tutto il calore di questa terra, qui si respira a pieni polmoni, qui si può saziare la fame con prodotti tipici e ricette che si tramandano di generazione in generazione, qui in ogni angolo si trova un ricordo da collezionare, qui si può sempre avere davanti un’opera d’arte da ammirare, un panorama, si può godere di un sapore nuovo ma anche, in modo straordinariamente semplice, sentire un abbraccio fraterno. Cuore di Marche mette semplicemente insieme dodici Comuni dell’entroterra marchigiano che pulsano di vita e di emozioni”.

Da Apiro a Castelraimondo, Cingoli, Esanatoglia, Fiuminata, Gagliole, Matelica passando per Pioraco, Poggio San Vicino, San Severino Marche, Sefro e Treia inseguendo passioni e itinerari unici insieme a una dozzina di idee per ogni stagione, una per ciascuna realtà dell’immenso e straordinario territorio dell’Unione Montana.

“Per la prima volta – spiega Matteo Cicconi, presidente dell’ente comunitario – lanciamo una progettualità che, seppure ancora in fase sperimentale e pronta ad essere implementata, mette insieme tutti. Cuore di Marche per svincolare la nostra terra dai campanilismi con un nome che vuole sviluppare particolarità e caratteristiche uniche. La nostra web app sarà sempre aperta a consigli e suggerimenti ma, soprattutto, a chi ama il territorio e vuole fare qualcosa per esso”.

“Dobbiamo superare ogni forma di campanilismo  e lavorare insieme anche se ogni paese della nostra grande comunità ha bisogno di un campanile che dovrà continuare a rappresentare un’identità e un territorio – ha spiegato dal palco l’arcivescovo di Camerino – San Severino Marche, Francesco Massara – La nostra arcidiocesi detiene il 70% dei beni culturali dell’intera regione Marche, le nostre meraviglie dell’arte, cui si aggiungono quelle ambientali ed enogastronomiche, si possono sfruttare per farsi conoscere perché questo nostro territorio, questa nostra regione è ancora poco conosciuta fuori dai confini locali e nazionali”.

Con la convinzione che il cuore delle Marche tornerà a pulsare dopo il sisma e dopo il Covid, l’idea lanciata dall’Unione Montana Potenza Esino Musone ha trovato pieno sostegno tra diversi attori: “Le bellezze e le peculiarità di questo territorio sono infinite” – ha sottolineato il prorettore di Unicam, Andrea Spaterna, ricordando che l’ateneo camerte nella recente classifica del Censis ha riportato il punteggio più alto tra tutti gli atenei d’Italia.

Inviti a fare squadra e sinergia sono stati espressi dal presidente dell’Unione Montana camerte Gentilucci, dal consigliere provinciale Brugnola, dalla presidente della commissione Turismo e Cultura di Anci Marche, Rosa Piermattei, dal consigliere regionale Marinelli il quale ha ricordato come in Regione sia ormai “prossima all’approvazione la legge sul turismo e quanto le Marche stiano investendo, ne è testimonial il Ct della Nazionale, Roberto Mancini, per la loro promozione”.

Da settembre “Cuore di Marche” verrà presentata, con iniziative itineranti, anche negli altri Comuni che hanno aderito al progetto. Oltre al territorio pagine speciali saranno dedicate agli eventi ed alle esperienze con insert che potranno essere curati da associazioni, guide, Pro Loco e altre organizzazioni. Capitoli a parte meritano infine le sezioni per le strutture ricettive, molto utili per gli operatori per potersi far conoscere ma anche per gestire i portali delle prenotazioni. La web app, infine, offre spazio ai luoghi dove soggiornare ma anche dove mangiare, ai prodotti tipici e alle ricette e alle recensioni che saranno concentrate in un grande blog aperto a tutti. Per scoprire i contenuti della web app non servirà scaricare nulla o registrarsi, basterà collegarsi all’indirizzo. www.cuoredimarche.it

Contenuto inserito il 31/07/2021

Informazioni

Nome della tabella
Autore Unione Montana Potenza Esino Musone

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità