San Severino Blues, arriva la regina della chitarra Joanna Connor

Il festival San Severino Blues presenta Joanna Connor, la regina della chitarra. L’artista americana arriva domenica 21 luglio nella piazzetta di palazzo Servanzi Confidati e farà per la prima volta la sua apparizione in Italia dopo che alcuni video, soprattutto “Walkin Blues”, con i suoi spettacolari assoli alla chitarra elettrica sono diventati virali facendo il giro del mondo e ottenendo milioni di visualizzazioni. Nata a Worcester nel Massachusetts, deve la sua passione per la musica alla madre che ascoltava molto blues, folk e rock e così Buddy Guy e Taj Mahal sono entrati nella sua mente fin da ragazzina. Dopo le prime esperienze adolescenziali con la sua band nel suo paese e a Boston, nel 1984 si è trasferita a Chicago. Lì ha imparato dai migliori musicisti della scena blues e ha iniziato a suonare nei club fino a fare quasi 200 concerti l’anno, incontrando grandi artisti come James Cotton, Buddy Guy e Junior Welles. Diventata band leader ha pubblicato dodici dischi, suonando un potente rock-blues, con effetti slide, paragonabile allo stile ad “alta tensione” di Johnny Winters, ma con un sound unico e inconfondibile, che gli ha fruttato tour e partecipazioni ai festival americani importanti. Dopo una lunga pausa dovuta alla nascita della figlia, nel 2016 è tornata in studio a registrare “Six String Stories”, un album scritto con Marion Lance Lewis, il suo storico batterista, un disco che contiene sapori di gospel, rock, soul e funk e che traghetta un’artista famosissima per i suoi live verso una dimensione autorale più completa.

Contenuto inserito il 20/07/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità