San Severino città della fraternità riceve un premio in Campidoglio

 

“Questo riconoscimento vale doppio perché ha visto protagoniste due città vicine che hanno lavorato insieme in progetti importanti”. Così il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, commenta l’assegnazione del premio “Chiara Lubich” da parte dell’associazione “Città per la Fraternità” ritirato, nella Protomoteca del Campidoglio a Roma, dal consigliere presidente della Commissione cultura del Comune di San Severino Marche, Romina Cherubini, e dall’assessore all’Istruzione del Comune di Tolentino, Fausto Pezzanesi.

 

“Grazie a quest’importante associazione – ha sottolineato a margine della cerimonia il consigliere Cherubini – abbiamo sperimentato quanto sia importante l’unione nel dare vita a progetti comuni che si rivolgono, in particolar modo, a persone in difficoltà che vivono vecchie e nuove povertà, emarginazione e fragilità sociale. E’ a loro che l’opera messa in atto è stata rivolta con il coinvolgimento dei Servizi sociali territoriali, della Caritas, degli Oratori, della Croce Rossa Italiana, dell’Opera don Orione e delle scuole”.

 

Tante le iniziative della San Severino solidale: dalla costituzione di una Consulta sociale al servizio mensa alla casa di riposo, dalla distribuzione di frutta e verdura agli indigenti ai corsi di educazione al risparmio e corretta gestione della risorse domestiche attivati dall’Uteam, dal sostegno allo studio nell’Oratorio interparrocchiale  al servizio vestiario e, da ultimo, all’attivazione di un Emporio del riuso per la casa, agli incontri dei Teatri di Sanseverino destinati alle “Altre Culture”, alle molteplici iniziative attivate nelle scuole settempedane.

 

La presidente dell’associazione “Città per la Fraternità”, Milvia Monachesi, ha letto la motivazione del premio: “Alla Città di San Severino Marche per i diversi progetti realizzati, insieme e distintamente, con la Città di Tolentino e volti ad alimentare semi di comunità e di fraternità che si vuole rinnovare con la riscoperta fattiva di valori universali con la consapevolezza di essere parte di una rete e di un disegno più grandi”.

 

Contenuto inserito il 21/01/2015

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità