Sole 24 Ore cita i Teatri di Sanseverino fra gli esempi nazionali

martinirapaccioniguerritore11“Bilancio sano, programmazione intelligente e pubblico numeroso ed entusiasta”. Si apre con queste considerazioni del giornalista Antonio Audino il giudizio, più che positivo, che “Il Sole 24 Ore” ha riservato, nell’inserto della “Domenica”, alla nuova stagione de “i Teatri di Sanseverino”, caso quasi unico in Italia secondo l’autore del servizio, pubblicato a pagina 44, dedicato alle “Belle sorprese di provincia”.

“Quella che sembra l’irrealizzabile formula magica per risolvere gli annosi problemi del teatro italiano – scrive Audino nel suo articolo – si rivela invece come un’equazione già brillantemente risolta in molti angoli della nostra penisola, magari con l’ulteriore vantaggio di riportare a nuova vita gioielli architettonici del passato”.

L’inserto culturale de “Il Sole 24 Ore” parte proprio da San Severino Marche per compiere “un rapido giro al centro Nord per scoprire piccole ma significative realtà che non assurgono mai agli onori della cronaca e che invece andrebbero indicate come esempi di quanto si fa già e di quanto si potrebbe fare. Prima tappa – scrive ancora Antonio Audino nell’inserito della “Domenica” – la splendida cittadina di San Severino Marche, che decide quest’anno di riattivare il suo piccolo e prezioso teatro ottocentesco affidandone la direzione a un suo abitante, amante dello spettacolo e ben aggiornato su quanto accade in Italia e all’estero, Francesco Rapaccioni (direttore artistico de “i Teatri di Sanseverino”, ndr.). Un cartellone ben congegnato, ricco di novità e di proposte interessanti, capace di accogliere le espressioni della ricerca insieme alle vivaci realtà amatoriali del territorio, e poi proiezioni cinematografiche e incontri letterari in altri due spazi, ed ecco che nel primo giorno di apertura del botteghino in poche ore vanno a ruba tutti gli abbonamenti”.

La notizia, pubblicata nell’inserito del “Sole 24 Ore”, è stata accolta con grande gioia dall’Amministrazione comunale che ha scommesso su di una formula veramente innovativa: “Vorrei condividere i giudizi più che lusinghieri espressi dal quotidiano “Il Sole 24 Ore” su di un articolo che ha fatto il giro d’Italia con tutti i settempedani, con Francesco Rapaccioni che è il direttore artistico della rassegna de “i Teatri di Sanseverino”, con l’assessore alla Cultura, Simona Gregori, con i componenti della Giunta e con tutti i collaboratori, perché è con grande orgoglio che ci vediamo citati fra quattro casi che possono essere considerati esempi di buona amministrazione e di una gestione eccellente di quella parte dell’Italia, la cosiddetta provincia, di cui i media nazionali non parlano spesso, ma che è fatta di esperienze da imitare. Ci lusinga il fatto di essere indicati come un caso da imitare per essere riusciti a realizzare quanto ai più sembrerebbe impossibile. Di questo riconoscimento dobbiamo essere orgogliosi – conclude il sindaco – perché è un meritato riconoscimento che coinvolge tutti i settempedani ed è per questo che mi sento di condividerlo con loro”.

La nuova stagione de “i Teatri di Sanseverino” era partita con poche decine di euro in bilancio. L’aumento degli abbonamenti del 148% rispetto alle riconferme, il sostegno di molti sponsor, ha fatto il resto decretando un successo che oggi è diventato un “caso nazionale”.

Contenuto inserito il 25/03/2012

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità