Terremoto, tornano agibili un villino, due abitazioni e un deposito

Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha firmato la revoca dell’Ordinanza con la quale, a seguito delle scosse di terremoto dell’ottobre 2016, aveva dichiarato non utilizzabile un immobile sito in località Parolito, al civico numero 69.

Per effetto della nuova disposizione, a seguito dei lavori di recupero e miglioramento sismico che hanno comportato una spesa di oltre 120 mila euro, lo stabile che è composto da due abitazioni e un deposito, è quindi tornato di nuovo agibile e a disposizione dei proprietari che, a tre anni dal sisma, potranno tornare ad abitarlo e utilizzarlo.

E rientrerà a casa dopo le scosse, e i successivi lavori di recupero, anche una famiglia residente in un villino sito di via Tronto, nella zona Scaloni. In questo caso le opere di riparamento del danno hanno comportato una spesa di poco superiore ai 90 mila euro.

Contenuto inserito il 05/09/2019

Informazioni

Nome della tabella
Autore Daniele Pallotta - Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità